Cenni biografici

Cenni biografici del Pittore Romeo Mesisca

 

Romeo Mesisca è nato a Roma nel 1944.

Consegue nel 1968 la maturità, dopo aver svolto il servizio militare a Mantova inizia l’attività artistica negli anni ’70.

Entra in contatto con il gruppo “I ragazzi di Piazza del Popolo”, con esponenti principali Mario Schifano, Tano Testa, Giosetta Fioroni ed altri molto attivi in quel periodo a Roma nel quadrilatero Piazza di Spagna – Piazza del Popolo – Via Margutta – Piazza Navona.

Espone per la prima volta nel 1973 alla galleria d’arte “Il Pendolo” di Roma insieme a Fiume, Pievanini, Isola, Attardi, Calabria, Monachesi e Vespaziani.

In quegli anni partecipa attivamente al fenomeno politico e culturale iniziato nel 1968 nella vita politica e nel movimento sindacale.

Dipinge quadri di grandi dimensioni ispirandosi ai temi della classe operaia e alle vicende politiche e sociali.

Si unisce in matrimonio nel 1971 con Rossana Gavazza e dall’unione nel 1973 nasce il loro unico figlio Stefano.

La frequentazione con grandi artisti quali Renato Guttuso, Alberto Sughi, Remo Brindisi ed altri fortifica la passione e l’impegno artistico ricevendo influssi che segneranno il suo percorso artistico nella pittura.

Nel 1974 gli viene conferito “Il Campidoglio d’oro” e la nomina a maestro d’arte H.C per la pittura del Comune di Roma e dalla fondazione “ARS DICTANDI”.

Negli anni ’80 viene invitato a far parte del movimento artistico “Zuleika” dalla fondatrice e curatrice Diana Gripenberg nipote del poeta scandinavo Bertel Gripenberg.

Collabora per alcuni anni con la Galleria D’Arte “Il Parametro” di via Margutta partecipando alle prime vendite televisive insieme a Remo Brindisi, Ezio Farinelli, Bruno Landi, Aldo Pievanini e Lino Tardia.

Entra a far parte per alcuni anni nel gruppo artistico romano “Artisti in Galleria” esponendo ogni mese nell’ex Galleria Colonna a Roma.

Si trasferisce nel 1990 a Labaro nella zona nord di Roma nello studio lasciato dal Pittore Pasquale Monaco trasformandolo poco alla volta in una bottega d’arte aperta ad adulti e bambini trasferendo le sue conoscenze tecniche del disegno e della pittura

Nel 1996, in occasione dell’uscita della prima monografia edita dal “Bor Art” di Roma, la Galleria d’arte “La Sfinge”, diretta da Mauro Borgiani, gli dedica una retrospettiva.

Gli viene offerta, come rappresentante degli artisti italiani, la nomina di membro nella Commissione Regionale del Lazio per l’aggiudicazione delle opere d’arte per l’abbellimento degli immobili pubblici (ex Legge 200) insieme allo storico d’arte Prof. Giuseppe Appella e il Prof. Claudio Strinati sovraintendente dei Beni Culturali del Lazio.

Il Comune di Tuscania (VT) nel 2001 ospita con una personale Mesisca nell’ex Tempio di S. Croce in occasione dei festeggiamenti del centenario di Giuseppe Cesetti.

Nel 2004 lascia l’incarico d’insegnante dedicandosi a tempo pieno alla professione di Pittore.

Viene invitato a rappresentare l’Italia nel 2005 alla 5^ edizione della “Biennale Internazionale dell’Arte a Firenze”.

Nel 2007 la Bellini Arte di Pisa invita Mesisca ad essere presente nell’esposizione Obiettivo POP, nello stesso anno il critico d’arte Maria Teresa Prestigiacomo lo invita ad esporre a Palazzo Correr di Venezia (Campo Santa Fosca) in occasione delle manifestazioni indette dall’Istituto Rumeno di Cultura.

La Galleria D’arte “Firme d’autore” di Giarre (CT), diretta da Lucia Rocca, invita ad esporre Mesisca nella Fiera di Agrigento del 2008.

L’Associazione “Arte X” di Federico Bellini espone le opere di Mesisca per l’intero anno 2009 in una mostra itinerante nella provincia di Firenze a: Montecatini Terme – Cascina e Fucecchio.

Nel mese di Maggio 2009 firma il contratto di esclusiva con la Società I-LXY di Bologna diretta da Monica Zanichelli per la distribuzione e commercializzazione per un anno in 16 paesi dell’Estremo Oriente e contemporaneamente nel 2010 viene pubblicato il libro “Raccontare la vita con il colore” edito dalla Società Artenews e I-LXY srl di Bologna.

Negli ultimi anni Mesisca viene invitato: al premio Crosmos di Torino nel 2011, al premio Cromica nel 2012 e all’iniziativa “Artisti e Capre” di Vittorio Sgarbi nel 2013.

Nel 2014 viene invitato a partecipare alla 1^ Biennale D’Arte Internazionale di Benevento.

Dall’Accademia internazionale di Significazione Poesia e Arte Contemporanea riceve il 1° premio per la Pittura con Meglia D’Oro al Premio Apollo Dionisiaco 2016.

Nel 2017 riceve la Laurea Honoris Causa dall’Accademia Internazionale dei Dioscuri con la seguente motivazione: “Per aver contribuito a divulgare con grande successo la Cultura dell’Arte in Italia a all’Estero”.

Gli viene offerta la presidenza della Commissione Tecnica per il Premio ISIDE 2017 che si svolgerà nel mese di Novembre a Benevento,

 

© Copyright Romeo Mesisca 2017